Il Cacciatore di Fulmini: un fantasy per tutti

Che io sia una lettrice appassionata lo sapete: tra TV e libro, il libro vince sempre, anche davanti alla serie più osannata del Pianeta.

Ma, come tutti, ho i miei gusti. E solitamente il fantasy non rientra tra le mie prime scelte perché per me la storia deve essere plausibile cosa che invece non sembra turbare Nicolò, che ormai ha 8 anni. Anzi, i fantasy, che siano libri o fumetti, sono quelli che lo appassionano di più.

Invogliata a trovare una lettura da condividere, mi sono lasciata conquistare dalla copertina de il Cacciatore di Fulmini e, pagina dopo pagina, ho messo in discussione la mia reticenza e mi sono lasciata rapire dalla trama, tanto da andare poi a recuperare il primo libro della saga, lo Stregone dei Venti, perchè a questo punto volevo avere ben chiara tutta l’avventura.

il cacciatore di fulmini

La protagonista del libro è Cassandra che scopre di avere l’incredibile Dono di dare vita a ciò che disegna. Ripresasi dallo shock iniziale, pian piano la sua vita sembra tornata alla normalità. Sembra.

All’improvviso infatti la quiete è spezzata da una serie di brutali, devastanti tempeste di fulmini. Decide di investigare. Magia? Sì. E quando c’è di mezzo la magia niente è mai come sembra. E con una nuova e misteriosa compagna di stanza da cui guardarsi, le conseguenze di un sibillino messaggio recapitato da un piccione e i fulmini che paiono perseguitarla, Cassandra non può certo immaginare che un pericolo ancora più insidioso la minaccia. Questo pericolo è il suo stesso Dono…

E’ un libro dedicato e pensato per i ragazzi e l’autrice, Miky Monticelli, ha saputo creare quella giusta dose di curiosità mista a fantasia che rendono il libro magico e super coinvolgente.

Per quanto avvincente, non è proprio veloce da leggere perciò vi direi che è perfetto dai 10 anni in poi.