Gelato.. furbo!

Troppo presto per parlare di gelato?

Sarà, ma in questa quarantena forzata in cui siamo chiamati tutti a collaborare con estrema precisione, per chi come me e Francesca ha dei bimbi il momento della merenda è il momento più atteso della giornata.

I miei figli amano le colazioni e le merende. Di solito perché hanno un sapore dolce e loro sono (di più Diego, che ha 5 anni) sugar addicted, purtroppo per me.. per questo motivo cerco sempre di limitarne l’uso in cucina e di proporre valide alternative.. fregandoli anche un po’!

Ultimamente è davvero complesso riuscire anche solo ad arrivare all’ora della merenda.. se non riesco a distrarli in qualche modo fantasioso, la fatidica domanda “mamma, è già l’ora della merenda?”, arriva alle 13:30 circa.. Arghhhhh!

Spesso mi ritrovo, quindi a inventarmi qualcosa per ingannare il tempo e, al tempo stesso, per tappare il buco a stomaci sempre brontoloni.

Gelato “furbo” alla fragola e banana

Quella proposta oggi è una ricetta / non ricetta, di quelle molto apprezzate dalle mamme indaffarate.

Ingredienti:

  • fragole;
  • banane;
  • latte (anche vegetale);
  • miele o dolcificante a piacere.

Procedimento:

Prima di tutto, dovete pensare a questa ricetta con un po’ di anticipo, non è una di quelle ricette che ammettono improvvisazione perchè le fragole e le banane devono essere prima fatte a pezzetti o fettine e poi congelate.

Io ad esempio ne ho delle monoporzioni in freezer sempre pronte in caso di “voglie improvvise“!

A questo punto non vi resta che prendere la vostra monoporzione e frullare il tutto con un pochino di latte, per ottenere la giusta consistenza.

Aggiungete quindi un po’ di miele o altro dolcificante (ad esempio sciroppo di riso o sciroppo d’Agave) e il gioco è fatto.

Mettete un bel biscottino di frolla come decorazione e la merenda è servita!

Comunque non è mai troppo presto per parlare di gelato, io sono della fazione che “le gelaterie non dovrebbero mai chiudere!”, e voi?