Frittata di farina di ceci

Ecco un piatto facile, veloce e perfetto sia per un pranzo a casa ma ancora meglio se mangiato all’aperto, che sia semplicemente in giardino (vista la bella stagione) o come alternativa al solito panino quando si prepara il pranzo al sacco.

Non sono la sola che smania dalla voglia di fare un pic-nic vero?

Mi mancano così tanto i picnic londinesi al parco (il più vicino a casa, poi, era enorme!): quanta ricchezza e quanta fortuna ho avuto nel poter vivere per qualche anno a Londra con i miei bambini!

Anyway, malinconia a parte, si può sempre recuperare ricorrendo alla nostra inesauribile fantasia: basteranno un telo, piatti, bicchieri, posate (lavabili mi raccomando) per organizzare un pic-nic a terra in soggiorno, in giardino o ancora in balcone, riempirete di gioia i vostri bimbi!

Uno dei ricordi più belli che ho della mia infanzia è proprio legato ai pic-nic: quando mio papà era in trasferta fuori città, per me e i miei fratelli, organizzarne uno in soggiorno era un vero spasso e quell’eccezione alla regola ci rendeva davvero felici.

Non serve tanto per essere felici delle volte, sapete? Con i bambini è ancora più facile. Sarà che io mi sento ancora bambina…

Una volta che vi siete assicurati di avere tutto l’occorrente per il pic-nic, non vi resta che preparare la frittata: potete arricchirla con le verdure che preferite, io ho usato i porri ma anche zucchine o patate andranno benissimo.

Fritatta di farina di ceci

Ingredienti per 4 persone

  • 2 porri tagliati e ripassatio in padella con olio sale e pepe
  • 350 g di farina di ceci
  • 320 gr di acqua
  • sale qb per la pastella 

Procedimento:

In una ciotola capiente pesate la farina di ceci e, con l’aiuto di una frusta, incorporate pian piano l’acqua, così da ottenere una pastella morbida senza grumi.

Pendete la padella antiaderente – la migliore che avete – oliatela bene e scaldatela, distribuitevi sopra metà della pastella (dovrete proprio splamarla con un leccapentola sulla padella), distribuite quindi i porri sopra lo strato di pastella e, in ultimo, coprite il tutto con la restante metà di pastella.

A questo punto coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco medio basso per circa 5 minuti: dovrà addensarsi a sufficienza per poter essere ribaltata come una frittata tradizionale ma non bruciare sul fondo ovviamente.

Io ho utilizzato un piatto da pizza per girarla e oliando nuovamente la padella ho cotto la frittata anche sull’altro lato, sempre per 5 minuti.

Servita calda è buonissima, ma anche fredda è eccezionale: l’ideale è mangiarla accompagnata da un bel po’ di verdure miste crude in pinzimonio.