Diario nascita: come celebrare la vita

Ci sono esperienze nella vita che ci cambiano completamente, da cui non potremo mai più prescindere. Una di queste è la gravidanza, il parto e ogni anno di vita dei nostri figli.

In particolare, il primo anno è sicuramente il più intenso, quello più ricco di cambiamenti. E quello che desta maggiore curiosità nei bambini, sempre affascinati dai racconti che cominciano con “quando eri piccolo..”

Così, una delle cose che mi è sempre piaciuto fare è il Diario della Gravidanza, della Nascita e del Primo Anno di Vita di ognuno dei miei figli.

goo design collection

Da quando quelle famose lineette rosa si sono materializzate davanti ai miei occhi ho sentito il bisogno di scrivere, quasi giornalmente, le mie sensazioni, le mie emozioni, i miei pensieri.

Oggi, sopratutto per chi come me ha un blog, questo gesto acquista ancora più valore: il ricordo non è affidato ad un immaginario mondo virtuale ma alla solida carta. Non è accessibile solo quando il pc è acceso e con la supervisione di un adulto, ma in ogni istante lo desiderino.

Già, perché credo che questo diario sia fondamentale prima di tutto per i miei figli, una sorta di testamento in cui racchiudere la loro vita, fin dal primo istante.

Un grande libro in cui ritrovarsi, riconoscersi, riscoprirsi, raccontarsi e sentirsi raccontare. Vedersi nel cambiamento, nella crescita, nella capacità sempre maggiore di fare e pensare. Sopratutto per Nicolò e Giacomo, che stanno vivendo tutte le fasi di crescita di Margherita, è importante sapere che anche loro sono stati piccoli, che anche loro hanno fatto le stesse cose che fa lei. E per lei, un domani, sarà bello potersi ritrovare e rivedere.

Un libro che non sarà dimenticato poi in un armadio, ma semplicemente messo in attesa, perché ho sempre inteso, questo diario come un dono, da dare loro un domani, quando si appresteranno a diventare genitori a loro volta, come per dirgli “preparatevi ad accogliere ciò che siete stati anche voi”.

E così, per ognuno di loro, ho scelto con cura e attenzione il diario e l’ho compilato con la massima precisione possibile, mettendoci tutti i dati e le foto possibili, Perché oggi ci sembra impossibile dimenticarci ogni loro meraviglioso gesto, ma l’unico vero custode della memoria è la carta.

Per Margherita ho scelto MY DIARY di GLOO DESIGN COLLECTION, un libro di 88 pagine in cui raccogliere e racchiudere non solo il primo anno di vita, ma anche tutta la gravidanza e il parto. MY DIARY è uno strumento unico, con una grafica simpatica e ricca di informazioni utili da leggere e spazi da compilare per appuntare i pensieri di quei giorni. L’ho scelto anche per una particolarità che non ho mai trovato in altri diari: ci sono 25 sezioni tra la gravidanza e il primo anno di vita, in cui vengono approfonditi temi legati ad questo particolare periodo. Non solo quindi un diario dove scrivere, ma una sorta di piccolo manuale dove trovare anche risposte alle mille domande che ci facciamo sulla crescita dei nostri figli, fin da quando sono in pancia.

Ultimo ma non meno importante: ho potuto acquistarlo comodamente on line e farmelo recapitare direttamente sulla soglia di casa!

my diary

Post in collaborazione con Gloo Design Collection