Amsterdam: una città per tutti

Cercate un’idea per una vacanza? Per un week-end lungo? Amsterdam è sicuramente una città deliziosa e a misura di famiglie, gli olandesi altrettanto.

viaggio con bambini

Le cose da fare e da visitare sono davvero tante, a partire dal girare rigorosamente a piedi, con la bici o con i mezzi. Come sempre, quando si parla di paesi del nord Europa, l’efficienza è massima.

Ecco la nostra vacanza in pillole:

  • lezione n° 1: gli olandesi sono persone deliziose e rigorose. Immaginate la scena: una famiglia qualsiasi, con un bimbo in passeggino, sale sul tram, il posto dedicato al passeggino è occupato da un gruppo di ragazze. La famiglia d guarda intorno, cercando una sistemazione diversa. Dal trespolino del venditore di biglietti (i biglietti si possono fare anche sui mezzi! Io questa cosa la adoro, essendo la regina della disorganizzazione!) si sete qualcosa che suona tipo: “Ehi, ragazze, non avete visto? E’ salita una famiglia che ha diritto ad occupare il posto dove siete voi! Su, avanti! Alzatevi e lasciateli sedere! Su, Su!!“. E poi verso di noi: “Ecco, ora potete accomodarvi nei posti riservati a voi” (in un perfetto inglese, ovviamente, perché gli olandesi sanno che la loro lingua è difficile, perciò buona parte parla uno splendido inglese). Eseguiamo muti, mica che la tipa si arrabbi anche con noi, visto che superava tranquillamente in quintale. Il giorno dopo abbiamo trovato degli italiani seduti ai suddetti posti e, allo stesso ordine, si sono guardati bene dall’alzarsi.

viaggio

  • lezione n° 2: se ti perdi chiedi, faranno di tutto per aiutarti! Di nuovo chiudete gli occhi e immaginate la scena: amando vagare a piedi, può succedere che ci si perda. A noi è successo e, come sempre, non ci siamo persi d’animo. Fermiamo una ragazza e le chiediamo: “Scusa, per il centro dove dobbiamo andare?“. Immancabile l’aiuto e la gentilezza. Io, che sono antica, ho chiesto con la cartina in mano. Lei, che è moderna, si è geolocalizzata e poi ci ha spiegato la strada (e mi ha guardati di sottecchi tutto il tempo scuotendo impercettibilmente la testa).

viaggio con bimbi

  • lezione° 3: se subisci un torto, non ti lasceranno sola. Un tipo si ferma alle strisce. Io interpreto la cosa come un “prego, passa pure” e con Nicolò in braccio faccio per attraversare. In quell’istante il tipo riparte. Marx mi prende per il bavero e mi ritrascina sul marciapiede, in tempo per evitare la tragedia olandese. Pochi metri più avanti la macchina si ferma di nuovo. A quel punto gli si para davanti una mamma in bici, dà un calcio alla macchina, e comincia ad insultarlo. Quindi si rivolge a noi in inglese, si scusa (!!) e ci dice di passare, poi fa passare anche i suoi figli. Nel frattempo passa di lì anche un altro signore che si ferma e lo insulta. Poi si gira e ci chiede scusa anche lui per lo sfiorato incidente. Meraviglioso.

amsterdam

Cosa vedere, ad Amsterdam, in 3 giorni?

  • prima di tutto, val la pena di camminare, camminare e camminare. Camminare tra i canali, tra le case, nel centro ma non solo. E’ una città estremamente sicura, lasciatevi tentare da una via qualsiasi e seguite il corso dei vostri pensieri.
  • concedetevi una pausa caffè: di caffetterie ce ne sono tantissime, sedetevi in una di queste e godetevi il tempo. Leggete un libro o la posta elettronica, chattate sui social e chiacchierate con chi vi sta accanto. Fermatevi e lasciate che il tempo di fermi con voi.
  • se incappate in un mercato, entrateci. Perdetevi tra i rumori e gli odori. Tuffatevi tra i fiori e non dimenticatevi di farvi tentare da un pacchetto di patatine fritte.
  • andate per musei se ne avete voglia (tipo quello di Van Gogh, ma prenotatelo con anticipo, mi raccomando!). Anche se non avete figli dell’età giusta, concedetevi un giro al museo della scienza e della tecnica (NEMO, l’ha progettato Renzo Piano).. è davvero bello!
  • se fare un giro per il quartiere a luci rosse per voi è una tappa imprescindibile, allora fatelo il più tardi possibile, vederlo alle 10 del mattino non ha molto senso. Il suo “massimo splendore” lo ha con l’arrivo delle tenebre.
  • diffidate quando vi dicono che il loro formaggio è una prelibatezza, tra mangiare una candela e il loro formaggio non si percepisce differenza.. se non per la puzza.

amsterdam con bambini

Ci è piaciuta così tanto che il pensiero di trasferirci è stato piuttosto pressante per tutta la vacanza ma, fortunatamente per la nostra famiglia, il clima pessimo per la maggior parte dell’anno ci ha fatto desistere.

Buon viaggio!