Merende sane e nutrienti da portare a scuola

Il suono della prima campanella dell’anno è prossimo e con lei tornano i soliti tormentoni materni, tra questi uno dei più gettonati è quello della merenda di metà mattina, da consumare a scuola.

Il “problema” della merenda di metà mattina accompagna le mamme per tutto l’anno scolastico: ogni giorno c’è da trovare un alimento che sia una giusta via di mezzo tra ciò che vorrebbero i bambini (nel 90% dei casi molto piena di zuccheri o quantomeno di grassi insaturi) e ciò che vorremmo noi, per la loro salute.

Trovato il giusto compromesso, si pone davanti un nuovo scoglio: quello della noia. Non possiamo pensare di dare per un anno scolastico intero, la stessa cosa da mangiare per merenda, ai nostri bambini. Va bene che i bambini amano la ripetitività, ma così è un po’ troppo..

Cosa dare di merenda ai bambini che vanno a scuola?

Eccovi qualche idee:

  • FRUTTA

Un grande classico, intramontabile. Se i vostri bambini la mangiano volentieri, è un ottimo spuntino, nutriente ed equilibrato. Se amano le mele, potete tagliarle a spicchi e avvolgerli nella pellicola o metterli in un sacchetto di plastica avendo cura di togliere bene l’aria, così che non si ossidi prima di essere consumata (non tutti i bambini la mangiano poi). Idem per la pera, occhio solo a non prenderla troppo matura se no ora di metà mattina.. è purea! Per la banana, ho trovato un comodo contenitore che la protegge dalle ammaccature. Il kiwi potreste tagliarlo a metà e darglielo da mangiare con il cucchiaino, così che non si trasformi in una merenda troppo sporchevole. La frutta, come sempre, è meglio sceglierla di stagione. Se non amano la frutta in pezzi, esistono dei brick di frutta frullata, 100% frutta e senza zuccheri aggiunti, molto pratici. Se invece optate per il succo, attenzione a non scegliere quelli eccessivamente ricchi di zuccheri perché non saziano per niente.

  • VERDURA

Ebbene si, perché non fare una sana merenda con qualche carota? O dei pomodorini ciliegini? Per le carote vale lo stesso discorso delle mele: o nella pellicola o in un sacchetto di plastica si conservano perfettamente. Per i pomodori, io di solito glieli metto semplicemente in un sacchettino e non sono mai successi degli incidenti. Ovviamente sono perfetti anche i finocchi o i cetrioli, avendo sempre cura di metterli in un sacchetto.

  • PARMIGIANO:

E’ uno snack equilibrato, sano e nutriente, può essere accompagnato anche da qualche grissino, per renderlo meno stucchevole. Esistono delle alternative pre confezionate, io gliela faccio al momento; l’unica attenzione è quella di mettergli i grissini in una scatolina se no mangia briciole per metà mattina.

  • PRODOTTI SALATI DA FORNO

In questa categoria ci sta un po’ di tutto: dai cracker (o grissini) ad un piccolo panino, tipo i bocconcini. Se il panino è proprio piccolo piccolo potreste riempirlo con una fettina di prosciutto, ma senza trasformare la cosa in un mini – pasto se no il risultato è che all’ora di pranzo non hanno fame. Vanno benissimo anche le focacce o le pizzette a patto che siano quelle in mini formato, sempre per lo stesso discorso.

  • PRODOTTI DOLCI DA FORNO

In questa categoria ci sta un po’ di tutto, dalla classica merendina confezionata (scelta che non faccio mai, perché il potere calorico è alto ma non sazia mai abbastanza e lascia Nicolò con un perenne senso di fame) alla fetta di torta fatta in casa. Io, che sono la regina nera della cucina, per un anno intero sono riuscita a fare i muffin (sono più comodi da trasportare rispetto alla torta, restano più compatti e non si trasformano in briciole per l’ora della merenda) ogni settimana.. perciò se ci sono riuscita io, possono riuscirci tutti! In alternativa si possono dare dei biscotti, se non ve la sentite di farli in casa, esistono in commercio tantissime varianti che offrono la confezione “da merenda” già pronta all’uso.

  • BARRETTE MULTI CEREALI

Si possono acquistare già fatte o fare in casa. Visto le mie doti culinarie, noi le compriamo (ma non è detto che quest’anno non mi lanci nell’impresa..). Esistono delle alternative davvero bilanciate, prendetevi un po’ di tempo e studiatevi le etichette delle barrette presenti nel vostro supermercato prima di scegliere. Spesso le barrette di una stessa marca sono vendute in diverse varianti, così da offrire al bambino una varietà di gusti, pur lasciando alla base la stessa qualità nutritiva.

  • PANE E MARMELLATA (O CIOCCOLATO)

Un grande classico intramontabile. Siccome non riesco a passare dal panettiere prima che lui vada a scuola, né riesco a fare il pane in casa tutte le settimane (ebbene si, non mi eleggeranno mai cuoca dell’anno) abbiamo sempre in casa una scorta di pane morbido a fette (non quello classico dei toast, che risulta gnocco e immangiabile). Se poi amano la marmellata, avete diversi gusti con cui variare il ripieno del panino e renderlo meno “noioso” come spuntino (Nicolò ovviamente mangia solo il panino con il cioccolato, e nonostante le settimane a scuole siano state parecchie, non lo ha mai trovato noioso..)

  • FRUTTA SECCA O DISIDRATATA

Frutta secca come noci, nocciole, arachidi ma anche frutta disidratata come cocco, albicocche, fichi, datteri.. sono uno spuntino sano, nutriente e diverso dal solito. Noi lo abbiamo usato molto anche questa estate, durante le passeggiate in montagna.

Buona merenda sana ed equilibrata!