Un tuffo nella storia: Forte di Montecchio Nord e Forte di Fuentes

Voglia di una gita fuori porta, insolita e di sicuro successo tra i bimbi appassionati di storia?

Ecco la risposta: il Forte di Montecchio Nord e – se la giornata lo permette – il Forte di Fuentes a Colico (LC)

Forte di Montecchio Nord

Il Forte di Montecchio Nord si trova a Colico a 10 minuti di cammino dal centro abitato ma in una posizione dominate che permette di ammirare un panorama davvero unico e suggestivo del lago di Como e delle montagne della Valtellina e della Valchiavenna.

Attualmente il Forte è la fortezza della Grande Guerra meglio conservata in Europa: realizzato in pochi mesi tra il 1912 ed il 1914 è una delle grandi opere fortificate su cui si impernia il complesso sistema difensivo della Frontiera Nord verso la Svizzera.

Il Forte è interamente realizzato scavando la roccia per far posto ai volumi degli edifici in calcestruzzo e pietra; il confine tra la montagna e la parte edificata dall’uomo spesso è impercettibile.

Rispetto ad altri Forti che abbiamo visitato, questo è integro non solo nella struttura, ma anche negli arredi: questo ci ha permesso di dare, ai racconti della guida, una visione reale e pratica, che ha affascinato tantissimo i bambini. Gli enormi cannoni ancora in posizione e il sistema “telefonico” interno hanno destato la meraviglia e l’incredulità di Giacomo e Nicolò.

Facilmente raggiungibile in auto e in treno da Milano, Lecco e Sondrio e, in auto, da Lugano e Como, il Forte si trova a dieci minuti a piedi dalla Stazione F.S. di Colico. Non sperate di trovare indicazioni, ma chiedendo la strada la si trova facilmente.

Il Forte è prevalentemente aperto nei fine settimana, tranne nel periodo estivo dove sono previsti più giorni di apertura. Per essere sicuri di trovare aperto, vi consiglio di dare un’occhiata al loro calendario.

L’ingresso è solo con la guida (noi abbiamo trovato una ragazza simpaticissima, che ha reso la visita piacevole per tutti, grandi e piccini), e ha un prezzo abbordabilissimo: 7€ per gli adulti, 5€ per i bambini (dai 6 ai 17 anni) e gratuito per i più piccoli. 

Forte di Fuentes

A differenza del Forte di Montecchio Nord, di questo Forte restano soltanto le rovine ma, a sua difesa, va detto che è di gran lunga antecedente: è infatti del 1600 e di origine spagnola,  voluto dall’allora Governatore dello Stato di Milano, Pedro Enriquez de Acevedo Conte di Fuentes, per impedire ogni velleità di espansione della Repubblica delle Tre Leghe Grigie (i moderni Grigioni svizzeri) che intendeva allargare il proprio dominio dalla Valtellina e dalla Valchiavenna fino all’Alto Lago di Como.

Il Forte di Fuentes è uno dei pochi esempi ancora esistenti e ancora perfettamente “leggibile” della dominazione spagnola del secolo descritto dal Manzoni nei Promessi Sposi.

Non vale una gita da solo, ma si presta bene ad aggiungersi a quello di Montecchio Nord (sono anche disponibili dei biglietti di ingresso cumulativi per i due Forti). Il Forte non è aperto con un calendario fisso, perciò prima di andare vi consiglio di assicurarvi che sia aperto: sul loro sito trovate tutte le informazioni dei caso.

A differenza del Forte di Montecchio Nord, una volta acquistato il biglietto e dopo una breve introduzione della guida in biglietteria, la visita al compendio archeologico del forte di Fuentes è libera.

Ultimo ma non meno importante: Colico è una ridente cittadina sulle sponde del Lago di Lecco, prima o dopo la gita, fate una sosta sulla sua spiaggietta o passeggiate per le vie del centro, ne vale davvero la pena! 

I locali a misura di bambino sono tanti, noi abbiamo mangiato in una pizzeria (pescata a caso mentre passeggiavamo per il centro) che ci ha regalato una bellissima sorpresa: un parcchetto giochi interno, che ci ha permesso di passare un pranzo davvero sereno!